05 gennaio 2006

....E togliamoci qualche sassolino dalla scarpa

Estremisti, delinquenti. Chi scende in piazza ogni giorno a denunciare ingiustizie e scempi che da 60 anni caratterizzano la classe dirigente italiana e non solo, si è sentito spesso etichettare come tale.
C'è chi, più tenero, invoca l'accontentarsi del "meno-peggio", piuttosto che del demone Berlusconi, accusandoci di non "essre mai appagati".
Ma facendo così, a cosa si è assistito?
Certo, chi non vorrebbe Berlusconi al tappeto, sconfitto finalmente e abbandonato ai propri processi per evasione fiscale, corruzione, ecc. ecc.......
Ma dall'altra parte?
Vedo una sinistra annacquata, convinta erroeneamente che a suo tempo l'idea socialista di uguaglianza e libertà fosse rappresentata dalla dittatura sovietica. in fretta qualcuno se ne puliva le mani, "moderandosi" e rinnegando tutto quello in cui credeva, senza capire cos'era veramente il socialismo (forse solo un'idea, ma pur sempre da inseguire e, proprio perchè sinonimo di aspirazione all'uguaglianza, da non da mischiare con dittatura e terrore), mentre il vecchio PCI diventava PDS e poi DS, abbandonandosi al più cieco capitalismo senza scrupoli, culminato nella questione attuale dgli appoggi alle scalate (Unipol).
Ai tempi di Tangentopoli, il PCI, (pur non condividendo il sottoscritto alcuni punti che rispettava) poteva vantare per lo meno un rispetto dell'etica e della morale, senza le quali la DC si stava finalmente sfasciando.......e invece?
Ora ci troviamo con una sinistra falsa, malata solo ed esclusivamente per causa propria, una "sinistra" che ha abbandonato quella idea di uguaglianza e giustizia sociali che doveva esserle propria, che vanta tra le sue file anche residui di quella DC, di cui sopra, che tutti credevamo finalmente morta e stramorta.

Ora non pretendo di aver ragione, di avere detto "lo sapevo", non so se sono nel giusto, ma la cosa di cui sono sicuro, è che non mi accontenterò mai del "meno-peggio" e del compromessino: non sono un politico e, se devo andare a votare, devo votare per quello che credo rappresenti le mie idee di uguaglianza, giustizia sociale, diritti e libertà......chiamamolo socialismo o come diavolo vogliamo, ma se continuiamo a dar credito a queste losche figure, accontentandoci, queste losche figure non spariranno mai dalla scena politica.
Inormiamoci, informiamo e non facciamoci mai mettere i piedi in testa, bisogna far capire una volta per tutte che c'è bisogno di moralità e non del male minore...

"La sinistra, volendo abbandonare un'ideologia morta, ha confuso ideologia con ideale, lasciando morire con esso anche l'etica e i valori che dovrebbero caratterizzarla".

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home